mercoledì 5 novembre 2008

BILANCIO MANIFESTA7


DAL SITO DI MANIFESTA7


comunicati stampa

manifesta 7 - Bilancio positivo a conclusione della Biennale Europea

MANIFESTA 7

Bilancio positivo a conclusione della Biennale Europea

Trentino – Alto Adige/Südtirol, 3 novembre 2008 – Manifesta 7, la prima Biennale Europea di arte contemporanea presentata in Italia, si è conclusa domenica 2 novembre dopo 111 giorni di apertura con 84.968 visitatori.
Un bilancio positivo sia per l’afflusso di pubblico costante ed interessato che per la vasta eco sui media nazionali e internazionali, per l’apprezzamento generale della critica e della stampa specializzata, che l’ha giudicata la migliore edizione sino ad oggi organizzata. 18 delegazioni internazionali – Norvegia, Gran Bretagna, Svezia, Polonia, Latvia, Belgio, Svizzera, Austria, Serbia, Russia, Olanda, Irlanda, Islanda, India, Stati Uniti, Messico, Spagna, Francia – hanno visitato Manifesta 7 come modello territoriale innovativo per i progetti espositivi dedicati alla contemporaneità. 1.615 giornalisti italiani ed esteri sono stati accreditati alle mostre che hanno presentato dipinti, sculture, video, installazioni e opere sonore in gran parte ideate e realizzate per questa occasione da 230 artisti, architetti, scrittori ed esperti provenienti da tutto il mondo.
La stampa ha complessivamente pubblicato 1.303 articoli di cui 1.053 italiani e 250 esteri, mentre il sito web di Manifesta 7 ha registrato 106.611 passaggi durante l’apertura delle mostre.
Numerose anche le emittenti radiofoniche e televisive sia nazionali, locali e internazionali che hanno recensito le mostre con un’ ampia copertura di servizi spesso articolati in più puntate.
Il Dipartimento Educazione ha realizzato circa 1000 attività didattiche con oltre 12.272 bambini ed adulti nel corso dell’apertura delle mostre.
“Manifesta 7 è stata l’edizione meglio integrata all’interno di una comunità locale – dichiara Hedwig Fijen direttore dell‘ International Foundation Manifesta – come è dimostrato dalla partecipazione del pubblico regionale, nazionale ed internazionale alle molte e diverse attività sia artistiche che didattiche. È stata la migliore Manifesta presentata in un ambito locale come attesta anche l’ampio numero dei Parallel Events”.

La settima edizione della Biennale Europea, suddivisa tra le 4 sedi di Rovereto, Trento, Bolzano e Fortezza distribuite lungo un asse territoriale di 150 chilometri, è dunque destinata a lasciare un segno per la marcata attenzione dedicata al recupero di alcuni edifici monumentali ed ex siti industriali, che saranno lasciati a disposizione delle comunità locali, quali nuovi punti di fruizione culturale.
Le mostre sono state allestite in 16.000 metri quadrati espositivi, presentando 220 opere tra le quali 160 installazioni multimediali.
Manifesta 7 è stata realizzata da 6 curatori coadiuvati dal team di 50 persone negli uffici di Trento e di Bolzano e da 35 tecnici per l’allestimento delle sedi espositive, che sono state affidate durante l’apertura a 160 custodi. Il Dipartimento Educazione è stato animato da 20 mediatori d’arte.
Qualche curiosità riguardante l’organizzazione della manifestazione: il team ha bevuto 10.000 litri di tè e inviato 1.000.000 di messaggi di posta elettronica.
Per la prima volta Manifesta ha coinvolto non una sola città, come per le passate edizioni, ma un’intera regione. Una novità che non riguarda solo la logistica e che contribuisce a saldare maggiormente un grande evento di arte contemporanea con la popolazione locale, creando una reale diffusione nel territorio. Quanto Manifesta 7 sia riuscita nell’intento di generare questa positiva osmosi è testimoniato dal successo dei 98 Parallel Events, distribuiti tra Trentino e Alto Adige/Südtirol, che hanno riscosso un grande successo di pubblico, spesso anche grazie alla loro immediata visibilità nel tessuto urbano.
I 3 cataloghi – Index, Companion, Scenarios (complessivamente 804 pagine con testi di 124 autori in lingua italiana, tedesca e inglese) – sono stati pubblicati da Silvana Editoriale.
Manifesta 7 è stata sostenuta dalle Province autonome di Bolzano/Bozen e Trento e dall’International Foundation Manifesta.
I main sponsor sono stati Fondazione Cassa di Risparmio di Bolzano/Stiftung Südtiroler Sparkasse, Unicredit, Seat Pagine Gialle, Zumtobel.

Per ulteriori informazioni:

Manifesta 7 – Ufficio di Bolzano, tel. 0471 414980
Manifesta 7 – Ufficio di Trento, tel 0461 493670
press@manifesta7.it

Downloads

Nessun commento:

Posta un commento