venerdì 28 gennaio 2011

WOMEN WITHOUT MEN DI SHIRIN NESHAT


DONNE SENZA UOMINI

Change Performing Arts and the Milan Municipality Council for the Arts present for the first time in Italy the new monumental synthetic opus of the international Iranian artist Shirin Neshat, Women without Men, begun in 2004 and completed in 2008. The work is inspired by the novel of the same title - banned in Iran - by Iranian writer Shahrnoush Parsipur. The exhibition will run from 29 January through 6 March, 2011 in the breathtaking Cariatidi hall at Palazzo Reale of Milan.

It is composed of five video installations through which the artist narrates five parallel stories of women who come from different social classes and who, through different paths, meet in a garden in the town of Karaj. The common element that connects the five characters - the unmarried teacher Mahdokht, the young prostitute Zarin, the two unmarried friends Munis and Faezeh, and the middle-class Farokh Legha - is their struggle for freedom and survival in a regime of strict rules, prohibitions and guilt in relation to the social behaviour and the personal self-determination of women. The narrative, as in Parsipur`s novel, unfolds in an atmosphere of magic realism.

Shirin Neshat was born in 1957 in Kazvin, Iran. In 1979, at the age of 17, she went to the US where she studied at University of Berkeley, California. She exhibited her works for the first time during the early '90s in New York. During the years 1993-1997 she created the well-known series of photographs, Women of Allah. In 1996, she started using 16 mm and 35 mm film, which she transferred to video, and three years later she started creating double-projection installations. In 1999, she received the First International Prize at the XLVIII Venice Biennale for her enthralling double-projection installation Turbulent, followed by international participations in large-scale international exhibitions and solo presentations in contemporary art museums.
Don'
inaugurazione venerdì 28 gennaio 2011 | ore 15.00 | palazzo reale | milano
Milano, 28 gennaio 2011 - L'arte contemporanea torna nella Sala delle Cariatidi a Palazzo Reale. Apre il 29 gennaio Donne senza uomini - Women without men di Shirin Neshat, un'esclusiva installazione dell'artista iraniana promossa dal Comune di Milano e Change Performing Arts.

Shirin Neshat, premiata con il Leone d'Argento per la regia alla 66a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia, è una delle artiste contemporanee più apprezzate degli ultimi decenni. Nata nel 1957 a Qazvin in Iran, nel 1979 all'età di 17 anni si trasferisce negli Stati Uniti per frequentare l'Università di Berkeley in California. Inizia a esporre a New York negli anni '90. Dal 1993 al 1997 realizza la serie di fotografie, Women of Allah, con cui raggiunge la fama internazionale. Nel 1996 comincia a utilizzare il video e tre anni dopo crea un'installazione con una doppia proiezione. Con il video Turbulent nel 1999 ottiene il Leone d'Oro alla 58a Biennale d'Arte di Venezia, a cui fanno seguito numerose mostre internazionali e personali nei musei di arte contemporanea di tutto il mondo.

Donne senza uomini - Women without men, promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e Change Performing Arts, è un'opera monumentale a cui l'artista ha lavorato dal 2004 al 2008, e che si basa sull'omonimo romanzo della scrittrice iraniana Shahnush Parsipur, pubblicato nel 1989 e bandito in Iran. Il romanzo è ambientato nel 1953, all'epoca del colpo di stato sostenuto dagli eserciti americano e inglese per deporre il presidente democraticamente eletto, Mohammad Mossadegh, e per riportare al potere lo Shah, evitando quindi la nazionalizzazione dei pozzi petroliferi.

"La più grande opera di Shirin Neshat sarà a Milano ed è Shirin Neshat stessa - spiega l'assessore alla Cultura del Comune di Milano Massimiliano Finazzer Flory. La sua presenza fisica, infatti, induce emozione e ci fa sentire quanto sia importante la vita di un'artista quando questa medesima vita è dedicata a mettere insieme ciò che abbiamo diviso: il cuore, il pensiero, la libertà, la verità. Ho chiesto a Shirin Neshat con questa installazione multimediale di offrici un'esperienza religiosa etica e mistica per scoprire che il divino è in noi".

L'artista ha progettato per la Sala delle Cariatidi a Milano un'installazione multimediale che presenta in una forma totalmente inedita i materiali a cui si è ispirata per la realizzazione del film omonimo, premiato a Venezia. Attraverso l'utilizzo di un lungo nastro di 15 schermi distribuiti nello spazio della sala le cinque installazioni vivono contemporaneamente in un flusso continuo e sincronico di immagini, suoni, luci e poesia.

Il visitatore potrà seguire un proprio percorso nell'imponente sala, lasciandosi coinvolgere dall'emozione delle storie di Zarin, Faezeh, Farokh Legha, Munis e Mahdokht (i nomi delle protagoniste intitolano ognuno dei tasselli della serie Women without men), restando soggiogato dalla musica di Ryuichi Sakamoto e di Sussan Deyhim, nonché dalla bellezza di ogni fotogramma delle video-installazioni, quasi fossero una successione di perfette immagini fotografiche in cui ogni personaggio, ogni oggetto, il paesaggio stesso concorrono a fondersi in un'armonia di grande potenza.

In contemporanea con la mostra a Palazzo Reale, Edizioni Charta manda in libreria il volume Women without men (in edizione inglese), una novità editoriale in vendita a Palazzo Reale a un prezzo speciale per i visitatori della mostra.



SHIRIN NESHAT
WOMEN WITHOUT MEN / DONNE SENZA UOMINI
Un progetto promosso da Comune di Milano-Cultura e Change Performing Arts
Milano, Palazzo Reale, Sala delle Cariatidi, piazza Duomo 12
29 GENNAIO - 28 FEBBRAIO 2011

Conferenza stampa 28 gennaio 2011 h 15 Sala Otto Colonne / Palazzo Reale
Inaugurazione 28 gennaio 2011 h 18.30 ( su invito)

Apertura al pubblico 29 gennaio - 28 febbraio 2011
orari lunedì 14.30-19.30 / martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 - 19.30 / giovedì e sabato 9.30 - 22.30 (la biglietteria chiude un'ora prima)
Info e biglietteria online tel 02 54917 / www.ticket.it

Biglietto 5€ / ridotto 4€

www.comune-milano.it/palazzoreale


Ufficio stampa mostra
Laura Artoni / Change Performing Arts
Tel +39 02 4819 4494 | mob: +39 335 7324796 | laura.artoni@changeperformingarts.it


Ufficio stampa Comune di Milano
Francesca Cassani tel. +39 02 8845 0177 | francesca.cassani@comune.milano.it

Elena Conenna tel. +39 02 8845 3314 | elenamaria.conenna@comune.milano.it


t miss this fascinating exhibition by Shirin Neshat.

Nessun commento:

Posta un commento